Pubblicato il

Achille Castiglioni

Achille Castiglioni

Achille Castiglioni

Achille Castiglioni, classe 1918, è la mente creativa che ha realizzato alcuni tra gli oggetti più iconici del design italiano. Dopo essersi laureato in architettura nel 1944, cominciò a collaborare con i fratelli nello studio attiguo al laboratorio dove lavorava suo padre. Le sue prime produzioni sono legate a progetti di urbanistica, architettura, product design e esposizioni. Celebre per uno stile minimalista e per una cura quasi maniacale nel lavoro, Achille Castiglioni è un punto di riferimento assoluto per il design contemporaneo.

L’intera sua produzione gli è valsa ben nove premi Compasso d’oro. Tra gli oggetti più famosi di sua invenzione ricordiamo la poltrona Sanluca (Gavina, 1960), le lampade Arco, Taccia e Toio (1962), i sanitari Aquatonda (1971) e Linda (1976), lo sgabello Mezzadro (1971), il letto Itititi (1986) e le posate Dry (1984). L’approccio creativo promosso da Castiglioni è votato alla ricerca della semplicità a qualunque costo. Ciò che conta è riuscire ad arrivare all’essenza del prodotto, alla sua unicità e bellezza estetica, cancellando e cancellando e cancellando, fino al punto in cui ciò che rimane è l’oggetto stesso, spogliato di tutto il materiale superfluo e libero di esprimere sé stesso appieno.

“A CASTIGLIONI”

Dal 6 ottobre presso il palazzo della Triennale (MI) si è aperta una mostra su Achille Castiglioni curata da Patricia Urquiola in collaborazione con Federica Sala.

La mostra resterà aperta fino al 20 gennaio 2019

 

http://fondazioneachillecastiglioni.it/home-page/